September 29, 2013

KAZAKY in Kharkov, Ukraine 28.09.2013 @ Клуб "Мiсто"




Last night KAZAKY performed in Kharkov, Ukraine @ Клуб "Мiсто" once again without Oleg.

La scorsa notte i KAZAKY si sono esibiti a Kharkov, Ucraina al Club "Misto" ancora una volta senza Oleg. 

As soon as their show started, Instagram has been invaded from photos and videos :D
And as you can see, there really was a screaming crowd only for them!

Appena hanno iniziato ad esibirsi, Instagram è stato riempito da foto e video :D
E come potete vedere, c'era una folla urlante solo per loro!


Here you are some photos!

Eccovi alcune foto!


We tried to collect all the videos we found on Instagram...here they are and enjoy them!
PLEASE NOTE: If some videos are not available just reload the page!

Abbiamo provato a raccogliere tutti i video di Instagram...eccoli qui e buona visione!
NOTA BENE: Se ci sono alcuni video non disponibili, semplicemente aggiornate la pagina!



Let's start with the first video posted by KAZAKY on their official Instagram profile (follow them @kakzakyofficial)

Iniziamo con il primo video postato dai KAZAKY sul loro profilo Instagram ufficiale (seguiteli @kazakyofficial)
 


And the second one | E il secondo:


In the middle - thanks to @olegbatozhniy

Crazy Law - thanks to @olegbatozhniy


I'm just a dancer: Kirill dancing with a rose between his teeth - thanks to @dimkasay


Love - thanks to @danyyyycya


Magic Pie - thanks to @danyyyycya


Stas&Kirill solo pieces - thansk to @irenaik777


Love - thanks to @iren4ik777


Game Over - thanks to @eugene_b21


I'm just a dancer - thanks to @franc_evgen


Vogue - thanks to @franc_evgen


Artur solo piece - thanks to @franc_evgen


End of the show - thanks to @dimas_zimin


Love - thanks to @dimas_zimin


Crazy Law - thanks to @dimas_zimin


In the middle - thanks to @dimas_zimin


Magic Pie - thanks to @nastasiia95


In the middle & Artur solo piece - thanks to @fedyaeva001


In the middle 2 - thank to @fedyaeva001


Secret Mission - thanks to @sv_valentin


Secret Mission - thanks to rustam_gasanov


In the middle - thanks to @viktoria_myr


Crazy Law - thanks to @ok_olya90


♪ Barcelona - thanks to @ok_olya90




Furthermore there will be an interview! KAZAKY made it yesterday and it will be available on the site portfolioua.com! As soon as it will be published we will inform you (so keep an eye on our Facebook page: KAZAKY ITALY and we will do the translation in English ;)

Inoltre, ci sarà un'intervista! I KAZAKY l'hanno fatta ieri e sarà disponibile sul sito portfolioua.com! Appena verrà pubblicata vi informeremo (quindi tenente d'occhio la nostra pagina Facebook: KAZAKY ITALY e faremo anche la traduzione in italiano ;)



 For mor pictures | Per altre foto: KHARKOV 28.09.2013


Thank you so much for reading!

Grazie per averci letto!

September 21, 2013

KAZAKY Interview for Trend Magazine



[IMPORTANT: We apologize in advance. We did our best but there could be some understanding mistakes.] 

[ Source | Fonte: Trend Magazine ]

In a relatively short time Kazaky made a sensation in the world thanks to their pronounced individuality. Avant-garde designers such as Stefano Gabbana, Prabal Gurung, Francesco Scognamiglio and Nicola Formichetti, the author of Lady Gaga's style, expressed their enthusiasm for the group and their fellow designers Dan and Dean Caten of Dsquared2 invited Kazaky to show their collections for Spring-Summer 2012 at Milan Fashion WeekMadonna has not remained indifferent: in her music video "Girl Gone Wild" Kazaky demonstrated incredible and an incomparable combination of masculine beauty, plasticity and choreography.

CHOREOGRAPHY

-What are the current directions of the dance form in your style today?

Artur: In our style you can see different directions: it's a set of hip hop, jazz, funk, folk.
We use the styles of the most popular areas of the world, but we are trying to put our ideas to invest in our own style of dance. Male, slender, rigorous, clear forms and shaped. We are all different dancers and we come from all different styles, which are interwoven, openly, to create something new.

-What has changed from the release of the first album, in terms of choreography, music and style of the band?

Kirill: Our music is changed a lot. As in the choreography, we are trying to express our own style of music, searching ourselves and our own world. We are engaged in this operation and we put in all new pieces something that concerns all of us.
Stas: We want to create everything from soul and the soul is aware.

-What kind of experience you have acquired by working in a team of Madonna?

Artur: Discipline of the team: the director, cameraman, assistants were all in time. Clarity, organization. We have this, as in Russia and Ukraine, during the shooting of the video nothing is missing and below this strip.(???) There is discipline. Every man knows his stuff: at what time he prepares a dancer, how he should look like, and then how he looks in the picture. Discipline, friendliness and warm atmosphere...you feel at home. All with love, with a smile on our face, despite the challenging three-day shoot. It was sad to come back.

Stas: It's super cool, it makes us grow and we are very pleased that heaven gave us the opportunity to travel and see a lot of very different atmospheres and people who are in these atmospheres. This is a very good guide, is a great luggage.

-Now you can see the finish line?

Stas: Yes, I see the main purpose to do for fun and for soul. Otherwise everything is faster, and this is not good. Do everything unselfishly, do it with soul and be thankful for what you have been given. And it will be super cool.

MUSIC

-In our opinion, the music in modern pop culture becomes more synthetic, commercial. Now it is possible that you may look like Queen, Roxette or Rolling Stones?

Artur: I absolutely agree with you that now is a time when music, unfortunately, is beginning to move in the commercial and loses value. The goal, to make a song, is to promote and earn money from it. And many people don't care about what they leave to the next generation. So don't be selfish. In spite of the fact that each of us has our own views, we are trying to reach an outcome so that our music is moved up to be a story we left not any tsikalki (???), and the words and melody that you can remember to get into the atmosphere that we are created. We are working more on the music than on the choreography.

Stas: Now we want to convey what is inside us, what we offer. To our songs there were not only a superficial perceptions, but something more internal, deep, with our philosophical view of the surroundings. So we started writing songs for ourself and make arrangements. For example, the song «Crazy Law» it was written by Kirill. The second part of the album by Arthur, so that you will find a lot of interesting things.

-Manifest themselves even if classical music is in popular culture?

Stas: When the whole mass becomes united, one soul, then become a classic for the masses. And now the classic's perception is only for the high soul. This is the palm. But everything has its time. Previously, for example, society only listened to classical music, as it was in Austria. Now everything is different: people don't ask themselves what are the real global problems for which they should be here. People living in the most corporeal desires and pleasures: for themselves, for monetary gain, not for the service of others. Degradation. But there is a thaw, when people have the opportunity to ask these questions again, what you are asking now. And we are trying to convey through you, through these devices on a message to people: let's live in love and friendship, and inspire each other. And don't forget what we should be grateful.


-What music inspires you personally?

Stas: This can be anything: the ability to listen to music on the radio, a man with whom you can talk or an artificial phenomenon - anything - to the point that you might accidentally drop the bag and turn into something of your own, creating inspiration.

Kirill: Western music still inspires me: they dictate the style, they are more developed. "We" sing chansons (songs in French) and they have different century. And for every on hundred years, there is an author who writes brilliant songs. It is not intended "Gangnam Style"...I like black music: they clearly show their style. Rihanna and Michael Jackson, for example.

Stas: Black music is perfection, very strong and vibrant voices.

Kirill: They came up with blues and jazz...and the first King of Pop?

Artur: I heard beautiful voices, inspiring, definitely. I make music peering inside. Through the influence of the world is born something of your own. In each of us there is a universe, so you can take a look inside.


FASHION

-Where does fashion go? In our opinion, is increasingly felt this confrontation between premium and alternative brands. The latter, for example, take the logo of "Chanel", change it and sell t-shirts with prints, thus attempting to overthrow the cult of expensive clothes. Do you think it's just a fashion subculture or serious phenomenon? And if so, who will win?

Artur: Every person in this room is dressed differently. A piece of cheap fabric can create a masterpiece, for example, stylish sullying its rust.

Stas: Premium brands: people who made a great job and they created a product that is in demand all over the world. It's fine and laudable.

Artur: This is called luring glamor: as long as you're not wearing it, you will not be on the cover of a magazine. And here is a man who, for all his life, is suffering knowing that he lived all his life in vain, not earned on such clothes.


-All networks are clogged on Balenciaga and Chanel sneakers. Is not this a sag under the weight of an elite? (Is not this conformism?)

Artur: Yes, in the future, high brands will be available to a larger number of people.

Kirill: Chanel will always be expensive, as well as Mercedes.

Stas: You have to understand that now all these things are not so simple. It's a great work of people. And how they use it, put up the price so that people are talking about it - it has to be so. Same Coco Chanel - a great woman who invested a lot in what today is Chanel.

Kirill: But she just was not going to do shoes. (Laughs)

Stas: I saw Chanel sneakers, and to be honest, I didn't like them.


-What brands you follow and which ones you like the most?

Kirill: I like Diesel, Adidas, leather vintage.

Artur: Recently I didn't buy anything. I have a favorite T-shirts, jeans, running shoes, which I always wear, in spite of the fact that there can be a lot of things in the closet. I love good shoes, quality, but I don't regret the money, cheap shoes can not be good. Rarely I like Gucci or Dior sneakers, because they have large lettering. I would like something more modestly.

Stas: Is a long time since I don't buy anything. I use the services of a seamstress. I go to her and ask her what I want.

-What would you like?

Stas: Well, this ornamented jacket (laughs). To keep things in order and cut and finish.


-If the inside is in order, also the clothes are in order.

Stas: Well said! You know, I really love these vintage stuff. But i like the most ancient and ethnic things, materials.

-Do you also order shoes?

Stas: Yes. I really don't like shopping, watch, buy. It's not fun, a lot of wasted time.

-Your wishes to the people of this world.

Stas: Be free, love each other, be pure at heart, don't keep the evil and be thankful.



TRADUZIONE ITALIANA
[IMPORTANTE: Ci scusiamo in anticipo. Abbiamo fatto del nostro meglio, ma ci potrebbero essere alcuni errori di comprensione.]
In un tempo relativamente breve i Kazaky hanno fatto scalpore nel mondo grazie alla loro individualità pronunciata. Designer d'avanguardia come Stefano Gabbana, Prabal Gurung, Francesco Scognamiglio e Nicola Formichetti, autore dello stile di Lady Gaga, hanno espresso il loro entusiasmo per il gruppo, ed i loro colleghi designer Dan e Dean Caten di Dsquared2 hanno invitato i Kazaky, per mostrare la loro collezione Primavera-Estate 2012, durante la Settimana della Moda di Milano. Non è rimasta indifferente Madonna e infatti nel suo video musicale "Girl Gone Wild" i Kazaky hanno dimostrato un incredibile ed ineguagliabile combinazione di bellezza maschile, plasticità e coreografia.

COREOGRAFIA

-Quali sono le direzioni attuali della forma di danza nel vostro stile oggi ?

Artur: In questo stile si possono vedere varie direzioni: si tratta di un insieme di hip-hop , jazz, funk, folk. Usiamo gli stili delle zone più popolari del mondo, ma stiamo cercando di mettere le nostre idee per investire nel nostro stile di danza. Siamo maschili, snelli, rigorosi, dalle forme chiare e sagomati. Siamo tutti ballerini diversi e veniamo da stili tutti diversi, che si intrecciano, apertamente, per creare qualcosa di nuovo.

-Che cosa è cambiato dal rilascio del primo album, in termini di coreografia, musica e stile della band?

Kirill: La nostra musica è cambiata molto. Come nella coreografia, stiamo cercando di esprimere il nostro stile di musica, cercando noi stessi e il nostro mondo. Siamo impegnati in questa operazione e abbiamo messo in tutti i nuovi pezzi qualcosa che riguarda tutti noi .
Stas: Vogliamo creare tutto dall' anima e l'anima è consapevole .

-Che tipo di esperienza è stata acquisita lavorando in un team di Madonna?

Artur: Disciplina della squadra: il regista, cameraman, gli assistenti erano tutti in tempo. Chiarezza, organizzazione. Anche noi, come in Russia e in Ucraina, durante le riprese del video nulla manca e (???). C'è disciplina. Ogni uomo sa il fatto suo: a che ora si prepara un ballerino, come egli dovrebbe apparire, e poi come appare nelle foto. Disciplina, cordialità e una calda atmosfera...ci sentiamo a casa. Il tutto con l'amore, con un sorriso sul nostro viso, nonostante le riprese impegnative di tre giorni. E 'stato triste tornare.

Stas: E' fantastico, ci fa crescere e siamo molto lieti che il cielo ci ha dato l'opportunità di viaggiare e vedere un sacco di ambienti e persone molto diverse che si trovano in queste atmosfere. Questa è una guida molto buona, è un grande bagaglio.

-Ora è possibile vedere il traguardo?

Stas: Sì, vedo lo scopo principale di fare tutto per divertimento e con l'anima. Altrimenti tutto arriva troppo in fretta, e questo non va bene. Fare tutto disinteressatamente, farlo con l'anima ed essere grati per quello che ci è stato dato. E sarà fantastico.


MUSICA

- A nostro parere, la musica nella cultura pop moderna diventa più sintetica, commerciale. Ora è possibile che voi possiate assomigliare a gruppi come i Queen, i Roxette o i Rolling Stones?

Artur: Sono assolutamente d'accordo con te che ora è un momento in cui la musica, purtroppo, sta cominciando a muoversi nel commerciale e perde valore. L' obiettivo, per fare una canzone, è quello di promuovere e guadagnarci soldi. E molte persone non si preoccupano di ciò che lasceranno alle generazioni successive. Quindi non siate egoisti. Nonostante il fatto che ognuno di noi ha la propria opinione, stiamo cercando di raggiungere un risultato in modo che la nostra musica arrivi ad essere una storia che non è lasciata ad alcun tsikalki (???), e le parole e la melodia che si ricordano, possono essere usate per creare un'atmosfera [...]. Stiamo lavorando di più sulla musica che sulla coreografia.

Stas: Ora vogliamo trasmettere ciò che è dentro di noi, ciò che offriamo. Per le nostre canzoni non c'erano solo le percezioni superficiali, ma qualcosa di più interiore, profondo, con la nostra visione filosofica dei dintorni. Così abbiamo iniziato a scrivere canzoni per noi stessi e abbiamo preso accordi. Per esempio, la canzone «Crazy Law» è stata scritto da Kirill. La seconda parte dell'album da Artur, in modo che potrete trovare un sacco di cose interessanti.

-Si manifestano anche se la musica classica sia nella cultura popolare?

Stas: Quando tutta la massa diventa unita, una sola anima, per poi diventare un classico per le masse. E ora la percezione del classico è solo per l'alta anima. Questa è la palma (???). Ma ogni cosa ha il suo tempo. In precedenza, per esempio, la società ascoltava solo musica classica, come è stato in Austria. Ora tutto è diverso: le persone non si chiedono quali sono i veri problemi globali per i quali dovrebbero essere qui. Le persone che vivono dei desideri più corporei e piaceri: per se stessi, per il guadagno monetario, non per il servizio degli altri. Degradazione. Ma c'è un disgelo, quando le persone hanno la possibilità di frasi di nuovo queste domande, quello che stai chiedendo ora.(???) E stiamo cercando di trasmettere attraverso di voi, attraverso questi dispositivi in un messaggio alla gente: cerchiamo di vivere l'amore e l'amicizia, e ispirarci a vicenda . E non dimentichiamo quello a cui dovremmo essere grati .


- Che musica vi ispira personalmente?

Stas: Può essere qualsiasi cosa: la capacità di ascoltare la musica alla radio  un uomo con cui si può parlare di un fenomeno o artificiale, qualsiasi cosa,  al punto che potrebbe accidentalmente cadere la borsa e si trasformano in qualcosa di tuo, creando ispirazione.

Kirill: La musica occidentale mi ispira ancora: dettano lo stile, sono più sviluppate. "Noi " cantiamo chansons (canzoni in francese) e abbiamo anni differenti. E per ogni cento anni, c'è un autore che scrive canzoni brillanti. Non è inteso " Gangnam Style"...Mi piace la musica nera: mostrano chiaramente il loro stile. Rihanna e Michael Jackson, per esempio.

Stas: La musica nera è la perfezione, voci molto forti e vibranti.

Kirill: Sono arrivati ​​con il blues e il jazz...e il primo Re del Pop?

Artur: Ho sentito belle voci, stimolanti sicuramente. Faccio musica sbirciando dentro. Attraverso l' influenza del mondo nasce qualcosa di tuo. In ognuno di noi c'è un universo, in modo da poter dare un'occhiata all'interno.


MODA

-Come gira la moda? A nostro parere, è sempre più sentito questo confronto tra marchi di qualità e alternativi. Quest'ultimo, per esempio, prendere il logo di "Chanel", lo modificano e vendono t-shirt con stampe, tentando in tal modo di rovesciare il culto di vestiti costosi. Pensate che sia solo una sottocultura di moda o un fenomeno serio? E se sì, chi vincerà?

Artur: Ogni persona in questa stanza è vestita in modo diverso. Può un pezzo di stoffa a buon mercato , creare un capolavoro, per esempio, alla moda.

Stas: I marchi di qualità sono creati da persone che hanno fatto un ottimo lavoro e hanno creato un prodotto che è richiesto in tutto il mondo. E ' bello e lodevole.

Artur: Questo si chiama adescamento glamour: nel momento in cui non lo stai indossando, non sarà sulla copertina di una rivista. Ed ecco un uomo che, per tutta la sua vita, soffre sapendo che ha vissuto tutta la sua vita inutilmente, non guadagnato su questi vestiti.


- Tutte le reti sono intasate dalle scarpe di Balenciaga e Chanel. Non è questo un abbassamento sotto il peso di una élite? ( Non è questo conformismo?)

Artur: Sì, in futuro, marchi di alta qualità saranno a disposizione per un maggior numero di persone.

Kirill: Chanel sarà sempre caro, così come Mercedes.

Stas: Devi capire che ora tutte queste cose non sono così semplici. E 'un grande lavoro di persone. E come lo usano, mettere il prezzo in modo che le persone ne parlino. Deve essere così. La stessa Coco Chanel era una grande donna che ha investito molto in quello che oggi è il marchio Chanel .

Kirill: Ma lei non aveva intenzione di fare le scarpe. (Ride)

Stas: Ho visto le scarpe di Chanel, e ad essere onesti, non mi piacciono.


- Quali marche seguite e quali vi piacciono di più ?

Kirill: Mi piacciono Diesel, Adidas, pelle vintage.

Artur: Recentemente non ho comprato niente. Ho una T-shirt, un jeans, e delle scarpe da ginnastica preferiti che indosso sempre, a dispetto del fatto che ci possono essere un sacco di cose nell'armadio. Io amo le scarpe buone, di qualità, ma non rimpiango i soldi, le scarpe a buon mercato non possono essere buone. Raramente mi piacciono le sneakers di Gucci o di Dior, perché hanno grandi lettere. Vorrei qualcosa di più modesto.

Stas: E ' da molto tempo che non compro niente. Io uso i servizi di una sarta. Vado da lei e le chiedo quello che voglio.

- Cosa ti piacerebbe ?

Stas: Beh, questa giacca ornata (ride). Per mantenere le cose in ordine e tagliare e rifinire.


- Se l'interno è in ordine, anche i vestiti sono in ordine.

Stas: Ben detto! Sai, amo molto queste cose d'epoca. Ma mi piacciono i materiali più antichi e le cose etniche.

-Ordini anche le scarpe?

Stas: Sì. Davvero non mi piace lo shopping, guardare, comprare. Non è divertente, è un sacco di tempo sprecato.

- I vostri desideri per le persone di questo mondo .

Stas: Siate liberi, amatevi l'un l'altro, siate puri di cuore, non vogliate il male ed siate grati .


September 16, 2013

KAZAKY in Poltava, Ukraine 14 September 2013 @ Europa Club


Another show, another performance, still without Oleg. We miss him a lot, and we sure you miss him too; we hope he will be back soon on stage!
Anyway, Stas, Kirill and Artur was amazing last night, even if they seem quite tired.
In one of the last interviews (the one for Guten Morgen: click HERE to watch it and read it) Oleg told that they're making the new video and he said that there's gonna be a surprise...maybe they're working hard for this! We can't totally wait! ;D

Un altro show, un'altra performance, ancora senza Oleg. A noi manca molto, e siamo sicuri che manca anche a voi; speriamo torni presto sul palco!
Comunque, Stas, Kirill e Artur sono stati favolosi la scorsa notte, anche se ci sono sembrati abbastanza stanchi.
In una delle ultime interviste (quella per Guten Morgen: cliccate QUI per guardarla e leggerla) Oleg ha detto che stanno girando il nuovo video e che ci sarà una sorpresa...magari stanno lavorando sodo per questo! Non vediamo l'ora! ;D


Here you are some pictures from Poltava:

Eccovi qui alcune foto della performance a Poltava:


Source: Yury Petrov


And some videos:

E anche alcuni video:

♪ I'm just a dancer


Game Over & Crazy Law


At the end of the performance KAZAKY posted a little video on their official Instagram profile (follow them: @kazakyofficial):

Alla fine della performance i KAZAKY hanno postato un breve video sul loro profilo Instagram ufficiale (seguiteli: @kazakyofficial): 



For more pictures | Per altre foto: KAZAKY - POLTAVA, UKRAINE 14 September 2013



September 13, 2013

KAZAKY interview for TCH.ua


A new video inteview for our amazing four dancers KAZAKY made on 11 September 2013.
Watch here the full version:

Una nuova video intervista ai nostri meravigliosi quattro ballerini KAZAKY fatta l'11 Settembre 2013.
Potete guardare qui l'intera versione:

video

And here a shorter version, but with some images from the backstage ;)

E qui una versione più breve, ma con alcune immagini dal backstage ;)



Here you are the translation in English.
IMPORTANT: Thanks to Laura (World Loves Kazaky) for helping us with the translation. She wrote all the interview in Ukrainian and translated in English with Google Translate. We did our best to try to correct it, make it better, but there could be some understanding mistakes. Anyway, we hope you enjoy it!

Eccovi la traduzione in italiano.
IMPORTANTE: Grazie a Laura (World Loves Kazaky) per l'aiuto con la traduzione. Lei ha trascritto tutta l'intervista in ucraino e poi tradotta in inglese con Google Translate. Noi abbiamo fatto del nostro meglio per provare a correggerla, renderla leggibile, ma ci potrebbero essere alcuni errori di comprensione. In ogni caso, speriamo sia di vostro gradimento! Buona lettura!


English:
◊ Kazaky, the group known all around the world, talked to Natasha Pesney about everything important in their carrier: experiments with heels, experience with Dsquared2 and the Madonna, tattoos, books and alcohol.
Conversation turned out to be so interesting and long that it is possible to look at the full version only at TCH.ua.

◊ To be honest, I thought that you would have come, if not on high heels, with a change of shoes.
It is a scenic image, we wear them only on stage, in the real life we wear the kind of clothes you see on us now.

◊ Everything began as a joke?
A girlfriend with a big shoe size came to visit us with high heels on and we tried them for fun . Time after time we found different plasticity on high heels. At first I was tired very quickly and I fell all over the studio. It’s hard to dance and do all the tricks on high heels, but  with a lot of exercises we made it. They’re necessary for making your muscles ready for those moments: you stand on a stage and it’s dark, a lot of hands, people, noise, the light on your eyes, and you realize you have a body and it’s necessary to block every movement, your body. By the way, I remember now that we went to a shop, with Stas, to buy the first pair of heels. The shop assistant, a woman, thought that we wanted to buy a gift for our mother or sister or girlfriend, but when we tried them on she was a little bit shocked.

◊ What’s your shoe size?
Me and Kirill the 40 so me and him can change our shoes, and Stas and Artur the 41.

◊ Where do you buy your high heels?
Our heels are just made for us. Honestly, we wouldn’t drive to Milan or Paris, we remain here in Kiev. The usual shoes, like Louis Vuitton or any high fashion brand, wouldn’t be suitable for us.
The shoes become individual, personalized, therefore we have to order them. So we already have found the perfect shape that suits.

◊ How is the heel?
It’s thin and it’s 14 centimeters. It’s a shock for people, you can’t explain to everyone that you’re not buying high heels for yourself, but just to go on stage, to perform. Well, it’s ok, let people think what they want.

◊ You’re often accused of gay promotion.
You know, it’s very sad and there’s nothing to say more. On everything there will be the buyer who wants to the good on it, but there will also be who wants to see the bad on it. We have different targets, our audience is various: from the youngest girl to the adult men and it depends only on their knowledge and, I don’t know, the education they received. Often people have difficulties to admit that something is pleasant for them, for example a good music, a really good dance. They're afraid to say that they like guys dancing on heels. I don’t know what to think. There are people who don’t hesitate to like us and it’s a pleasure. But I don’t know why they link us to transsexuals, somehow connected with gays because heels are just for females. Guys can’t wear heels, why? Boys can do anything[…].

◊ And how everything began?
We know each other for years.
Kirill: Me and Stas have a long friendship, since 2007, we once studied together.
We were on friendly terms with Artur, who was dancing at the opera theater in that period. He was the soloist. We we’re planning the whole thing and I said: “Artur, you need to make a decision”.
Artur: I made a decision. I was on holiday and I left for New York, I lived there for a month, taking master classes. I thought that it would have been cool to make something together and while I was in America I realized that if I didn’t take this opportunity in that moment, it wouldn’t happened again and I would regret. I remember the day when I came back and I left the theater, everyone was so surprised and asked me where I was going. I told them that I knew where I was going. Then I went to the boys and told them: “Guys, I left the theater”. They’re were shocked and they didn’t expect that, but my decision wasn’t reckless. They told me: Art, now we have six months to get ready and then we will go on tour for three months. We will make this project together but we don’t know what is going to happen.

◊ How much time in a day you spend for rehearsals?
3-4 hours, sometimes more if there are special projects, performances. Recently we performed at the World Rhythmic Gymnastics Championships (click HERE to watch the performance), which took place in Kiev. We performed at the opening ceremony with a new piece, we rehearsed for some days. Probably, this was the great prize for us, to be noticed by such talented people, like it happened with Dsquared and Madonna.

◊ Tell us how it was, how they contacted you.
The performance for Dsquared was in the longest stage we’ve ever been, it was 100 metres.
We did the soundcheck of course which helps a lot but when we performed we had a lot of people sat at the fashion show and we had the adrenaline which gives you double forces. During the performance Oleg and Artur did a flip, on heels. They welcomed us with open arms and we were surprised to see how they accept us with pleasure and so easily. We had dinner together, we took a walk, we worked and became friends. We found out that when we arrived they already gave us nicknames: if I don’t make mistakes, Kirill was ‘Skinny’, Stas was ‘Baby face’, Artur ‘Perfection’ and me (Oleg) ‘Duck’ (card, celeb).

◊ In the video of Dsquared we can see there was a lot of champagne.
Yes, there was champagne all the time.

◊ And you drunk it too.
Certainly, we didn’t drink all the time, but there was champagne everywhere. We drunk it before the performance.
Artur: I love so much a very good champagne., a good wine.
Stas: I try to not to drink.
Oleg: I don’t love so much champagne. Not that I try to follow healty life, but I don’t like to drink when we go around for working. I drink light drinks: like the one with Malibu with apple juice, it’s tasty, or whisky, cognac […].
Artur: I can drink a shot of vodka before dinner.
Oleg: Or before the performance!
Artur: Especially when I go home in Armenia, when my mum cooks a lot of tasty food and she always offers me some vodka. I prefer healthy food, naturally, not fast foods. I mean, like fresh meat, a good salad, everything that is tasty.
Kirill: Me too, but I don’t have such a selective diet. Since I am ‘Skinny’ I try to eat 3/4 times a day.
Oleg: Actually it’s difficult to follow a precise diet if you constantly fly, if you’re always on the road. In Cina for example it’s full of fast foods, but at least you understand what you’re eating. Chinese people are mad, but first of all Asian fans are not ‘standard’. They had a very small stage and all around it a crowd of people with their iPads in their hands.

◊ According to you, the name KAZAKY has no relation with Ukraine, but it’s connected to Japan. Is there any relation with Kabuki (it’s a type of theater born in Japan)?
In Ukraine our name recall the native Cossacks, but in Japan our name means ‘the wind flies’. We liked this wordplay so much. In any case we don’t want to recall or compare ourselves to the Ukrainian Cossacks, we have nothing to do with them.

◊ You had a memorable moment in your career with Madonna.
It was such a big surprise. We were on tour in the East and our managers told us about it, after 9 hours flight, we didn’t realize it. But you know, after that, everything happens very quickly. The work was done in 15/20 days.

◊ How is working with Madonna? How is she? Is it cool, exciting, hard?
She’s unstoppable, after shooting 30 scenes, she realized that she didn’t like it and she did it again.

◊ Oleg, how many tattoos do you have?
They’re still new, you can see almost all of them. There’s one on my leg and on my back. I’ve done them in this 2 years, from the moment KAZAKY has begun.  I didn’t have any tattoo when we started this project and I drawn all my tattoos.
Kirill: I have tattoos too. I like English and I watch movies in English, but I like French more, it’s more melodious.

◊ You speak French?
Kirill: No, I wish! I really would like to learn to play the piano and French. So I have two tattooa in French ‘L’Enfant du monde’, which means ‘The child of the world’ and on my neck it’s written ‘In Movement’.
Stas: I don’t have tattoos.
Artur: Me neither. We have clean bodies.

◊ Is some of you going to marry?
No, not yet. If so, the wife should come on tour with us because we have no time for her, we will absent almost all the time. It’s necessary to devote time to her, to all family.
 


Italiano:
I Kazaky, il gruppo conosciuto in tutto il mondo, ha parlato con Natasha Pesney riguardo a tutto ciò che concerne la loro carriera: gli esperimenti con i tacchi, l'esperienza con Dsquared e Madonna, tatuaggi, libri e alcol.
La chiacchierata si è rivelata così interessate e lunga che potete vederla intera solo su TCH.ua.

◊ Ad essere sincera, pensavo che, se non con i tacchi, sareste venuti con un cambio di scarpe. 
E' solo un'immagine scenica, li indossiamo solo sul palco. Nella vita di tutti i giorni indossiamo il genere di capi che ci vedi addosso ora.

◊ Tutto è iniziato per gioco?
Un'amica con un numero di piede grande è venuta a farci visita indossando i tacchi e li abbiamo provati per scherzo. Col passare del tempo, abbiamo scoperto una nuova plasticità sui tacchi. Inizialmente mi stancavo facilmente e cadevo di continuo in tutta la sala prove. E' difficile ballare e fare tutte le acrobazie sui tacchi alti, ma con molto esercizio ci siamo riusciti. E' necessario per preparare i muscoli a questi movimenti: sei sul palco, è buio, un sacco di mani, di persone, di rumore, i riflettori puntati addosso, e ti rendi conto che hai un peso, che è necessario bloccare i movimenti, il tuo corpo. A proposito, mi ricordo che io e Stas siamo andati in un negozio per comprare il primo paio di tacchi alti. La commessa pensava che li stessimo comprando per fare un regalo alla mamma, o alla sorella, o alla fidanzata, ma quando li abbiamo provati era un pò sotto shock.

◊ Qual è il vostro numero di scarpe?
Io e Kirill abbiamo il 40, così possiamo anche scambiarci le scarpe, e Stas e Artur il 41.

◊ Dove li comprate i vostri tacchi alti?
I nostri tacchi sono fatti appositamente per noi. Onestamente, non andremmo mai fino a Milano o Parigi, rimaniamo qui a Kiev. Le scarpe normali, come Louis Vuitton, o di qualsiasi altro brand di alta moda, non sarebbero adatti a noi. Le scarpe diventano individuali, personalizzate, quindi dobbiamo ordinarle. E abbiamo trovato la forma perfetta e adatta a noi.

◊ Com'è il tacco?
E' fino, ed è 14 centimetri. E' uno shock per le persone, ma non puoi spiegare a tutti che non stai comprando tacchi alti per te stesso, ma solo per esibirti su un palco. Ma ok, va bene, la gente può pensare ciò che vuole.

◊ Siete spesso accusati di essere a favore della propaganda gay.
Sai, è triste e non c'è molto da dire. Per ogni cosa ci sarà il pubblico che vuole vedere il buono nel prodotto, e ci sarà anche chi vorrà vedere il cattivo. Noi abbiamo target differenti, il nostro pubblico è molto vario: dalle ragazze giovani agli uomini adulti. Dipende tutto dalla conoscenza che hanno e, non so, forse dall'educazione che hanno ricevuto. Spesso la gente ha difficoltà ad ammettere che qualcosa gli piace, per esempio della buona musica, una danza. Hanno paura di dire che gli piace guardare dei ragazzi che ballano sui tacchi. Non so cosa pensare. Ci sono persone che non esitano nemmeno un pò a dire che gli piacciamo ed è un piacere per noi. Non capisco perchè ci collegano ai transessuali o ai gay, solo perchè i tacchi li portano le ragazze. I ragazzi non possono portare i tacchi, perchè? I ragazzi possono fare qualsiasi cosa.

◊ Come è iniziato il vostro progetto?
Ci conosciamo da anni.
Kirill: Io e Stas condividiamo una lunga amicizia, che risale al 2007 e abbiamo anche studiato insieme.
Oleg: Eravamo in amicizia con Artur, che in quel periodo ballava al teatro dell'opera a Kiev. Era il solista, il primo ballerino. Stavamo programmando il tutto e gli ho detto: "Artur, devi prendere una decisione." 
Artur: E l'ho presa. Ero in vacanza e sono partito per New York, dove ho vissuto per un mese, frequentando master class. Ho pensato che sarebbe stato bello fare qualcosa insieme e mentre ero in America mi sono reso conto che se non avessi colto l'occasione non avrei potuto più farlo e me ne sarei pentito. Mi ricordo il giorno in cui sono tornato a casa e ho lasciato il teatro, tutti erano sorpresi e mi chiedevano dove sarei andato. Gli ho risposto che sapevo dove stavo andando. Poi sono andato dai ragazzi e ho detto 'Ragazzi, ho lasciato il teatro.' Erano shockati, non se l'aspettavano, ma non era una decisione sconsiderata la mia. Mi hanno detto: "Art, abbiamo sei mesi per prepararci, poi andremo in tour per tre mesi. Noi faremo questo progetto insieme, ma non sappiamo cosa succederà.'

◊ Quanto tempo dedicate alle prove ogni giorno?
3/4 ore, a volte anche di più se c'è qualche progetto speciale o qualche performance. Recentemente ci siamo esibiti ai Mondiali di Ginnastica Ritmica (clicca QUI per vedere la performance), che hanno avuto luogo a Kiev. Ci siamo esibiti durante la cerimonia di apertura con un nuovo pezzo, e abbiamo provato per alcuni giorni. Probabilmente questo è stato il più bel regalo, essere notati da persone piene di talento, così come è successo con Dsquared e Madonna.

◊ Diteci come è stato, come vi hanno contattati.
La performance per Dsquared aveva il palco più lungo che avevamo mai visto, era 100 metri.
Ovviamente abbiamo fatto il soundcheck, che aiuta molto, ma quando ci siamo esibiti c'era tantissima gente alla sfilata e avevamo l'adrenalina che ci ha dato il doppio della forza.
Durante la performance, Artur e Oleg fanno anche la rovesciata con i tacchi. 
Ci hanno accolti a braccia aperte e ci siamo sorpresi per come ci abbiano accettati con grande piacere e così facilmente. Abbiamo cenato insieme, fatto una passeggiata, lavorato e siamo diventati amici. Abbiamo anche scoperto che quando siamo arrivati ci avevano già dato dei soprannomi: se non mi sbaglio Kirill era 'Skinny' (Magro), Stas era 'Baby Face' (Volto da bambino), Artur 'Perfection' (Perfezione) ed io (Oleg) 'Duck' (Personaggio).

◊ Nel video di Dsquared si vede che c'era molto champagne.
Sì, c'era champagne tutto il tempo.

◊ E l'avete bevuto anche voi.
Certamente, non abbiamo bevuto tutto il tempo, ma c'era champagne ovunque. L'abbiamo bevuto prima della performance.
Artur: Mi piace molto bere del buon champagne o del buon vino.
Stas: Cerco di non bere.
Oleg: Non mi piace molto lo champagne. Non che voglia sempre seguire una vita salutare, ma non mi piace bere quando giriamo per lavoro. Bevo drink leggeri: come quello con il Malibu e il succo di mela, è gustoso, o il whisky o il cognac [...].
Artur: Posso bere uno shot di vodka prima di cena.
Oleg: O prima di una performance!
Artur: Specialmente quando torno a casa in Armenia, quando mia mamma mi cucina tanto buon cibo e mi offre sempre della vodka. Perferisco il cibo sano, naturalmente, non i fast food. Intendo tipo carne fresca, una buona insalata, tutto ciò che è buono.
Kirill: Anche io, ma non seguo una dieta così selettiva. Visto che sono 'Skinny' cerco di mangiare 3/4 volte al giorno.
Oleg: Onestamente, è difficile seguire una dieta precisa, se sei costantemente in viaggio. In Cina ad esempio è pieno di fast food, ma almeno riesci a capire cosa stai mangiando. La gente cinese è pazzesca, ma i fan asiatici sono fuori dal termine 'standard'. Avevamo uno stage piccolissimo e tutt'intorno una folla di persone, e tutti avevano in mano un iPad.

◊ Secondo quanto dite, il nome KAZAKY non ha alcuna relazione con l'Ucraina, ma è collegato al Giappone. C'è qualche richiamo al Kabuki (una tipo di teatro nato in Giappone)?
In Ucraina il nostro nome richiama i Cosacchi, ma in Giappone significa 'il vento vola'. Ci piaceva moltissimo questo gioco di parole. In ogni caso noi non vogliamo richiamare o paragonarci ai Cosacchi ucraini, non abbiamo nulla a che vedere con loro.

◊ Avete avuto un'esperienza memorabile per la vostra carriera con Madonna.
E' stata una grande sorpresa. Eravamo in tour nell'Est, i nostri manager ci hanno informati, ma dopo 9 ore di volo credevamo di non aver capito bene. Ma sai, dopo ogni cosa è successa molto rapidamente. Tutto il lavoro è stato fatto in 15/20 giorni.

◊ Com'è lavorare con Madonna? Lei com'è? 
Non si ferma mai. Dopo aver registrato 30 scene, si è resa conto che il risultato non le piaceva e ha fatto tutto di nuovo.

◊ Oleg, quanti tatuaggi hai?
Sono ancora nuovi, riesci a vederli quasi tutti. Ce n'è poi uno sulla mia gamba e sulla schiena. Li ho fatti in questi 2 anni, da quando il progetto KAZAKY è iniziato. Infatti all'inizio non avevo alcun tatuaggio. Li ho disegnati io i miei tatuaggi.
Kirill: Anche io ho alcuni tatuaggi. Mi piace l'inglese, infatti guardo i film in inglese, ma preferisco il francese, è più melodico.

◊ Parli francese?
Kirill: No, ma mi piacerebbe! Vorrei tanto imparare a suonare il piano e la lingua francese. Quindi ho due tatuaggi in francese: 'L'Enfant du monde' che significa 'Il bambino del mondo' e sul collo c'è scritto 'In movimento'.
Stas: Non ho tatuaggi.
Artur: Nemmeno io. Abbiamo corpi puliti.

◊ Qualcuno di voi ha intenzione di sposarsi?
No, non ancora. Se così fosse, le mogli dovrebbero seguirci in tour perchè di tempo per stare con loro non ne avremmo, saremmo assenti per la maggior parte del tempo. Ed è necessario dedicare del tempo a lei e alla famiglia.


Source: tsn.ua  

           
Copyright © 2012-2014 It's All About Kazaky